Arrivederci e grazie

Buongiorno a tutti.

Affermazione a prima vista velleitaria per un blog che non pubblica nulla da mesi. Al tempo stesso, è giustificata dal gran numero di nuovi amici che mi sono fatto attraverso queste pagine. Sono davvero tanti, ed hanno nomi esotici: Michael, Benny, Charles, Brett e altri ancora. Dietro ai nomi esotici, si celano persone a cui sta molto a cuore la mia salute. Mi dispensano quotidianamente consigli sanitari, e a più riprese mi suggeriscono di comprare questa o quella medicina, certi che mi farà stare meglio di quanto già non stia. Prednisone, Cialis, anabolizzanti di varia natura, ed altre sostanze simili. A me non sembra di essere così malpreso, ma apprezzo l’attenzione che mi viene dedicata.

Fuori di brutta metafora, nelle ultime settimane ho preso atto di un paio di situazioni. La prima, come avete capito, è che queste pagine che non legge nessuno sono in qualche modo finite lo stesso nel mirino degli spammer di professione. Il risultato è che ricevo quasi un centinaio di messaggi-spazzatura al giorno, che richiedono un costante lavoro di pulizia radicale; anche se pubblicassi qualcosa di meritevole di commento, sarebbe difficile non buttare via gli interventi sensati insieme allo spam.

La seconda constatazione è che pensavo di avere più cose da dire, ma mi sbagliavo. Sono settimane che non pubblico nulla, ma non solo; sono settimane che non estraggo alcun video dalle telecamere che uso (una per l’auto, una per la moto). Un po’ per abitudine (purtroppo) e un po’ per sopraggiunta maturità (meno male), molte delle situazioni che una volta mi irritavano non mi fanno più alcun effetto. Incontro sempre gente che entra di prepotenza nelle rotatorie, gente che occupa la corsia di mezzo in autostrada o gente a cui andrebbe tolta la patente; ma non mi interessa più mostrarli al mondo (espressione esagerata rispetto alla realtà di questo blog). Li evito, giro loro alla larga, sguscio attraverso le situazioni più o meno scabrose, contento di essermele lasciate alle spalle e senza alcun desiderio di occuparmene oltre.

Viste le premesse, c’è una unica conclusione sensata: è ora di chiudere. Farlo nei giorni di fine anno mi pare sia simbolicamente appropriato. Queste pagine resteranno online fino alla scadenza del dominio, ma non verranno più aggiornate. Ringrazio quelle tre-quattro persone che in passato hanno letto e scritto, e mi scuso per aver fatto loro perdere del tempo.

A tutti auguro un 2018 felice e senza dispetti.

Son Of Giamanassa

2 thoughts on “Arrivederci e grazie

  1. Toh avevo giusto intenzione di chiederti se il Blog fosse in disarmo..

    Ed al solito mi hai fregato con la tua ironia iniziale che avevo scambiato per un discorso “serio”, circa i nuovi amici conosciuti tramite il Blog 😀

    Vero anche che se gli spammer sono una costante, io non ricevo 100 mail al giorno, ma una quindicina che, in ogni caso, vengono intercettate in automatico da wordpress per cui devo solo eliminarle.

    Quindi il tuo Blog ha una maggiore attrattiva per chi vuole allungare il pisello al prossimo oppure vendergli qualche orologio taroccato, meglio se con un virus informatico a corredo.

    Alle scorrettezze altrui, stradali o meno, non mi abituo, come ben sai e con la chiusura del tuo Blog perdo una fonte di spunti sempre interessante, grazie all’ironia ed al sarcasmo che ti contraddistingue, tuttavia avendoti fra i miei lettori affezionati, ti ritroverò…

Leave a Comment